Istituto per il credito sportivo. Bando “Crediti di firma”. Garanzia per l’accesso al credito in ambito sportivo culturale.

FINALITA

Il bando fornisce finanziamenti per operazioni in cui la banca si impegna a sostenere o garantire un’obbligazione pecuniaria su transazioni commerciali di un suo cliente a favore di terzi. L’Istituto di Credito Sportivo intende assumere un’obbligazione pecuniaria sotto forma di fidejussione a prima richiesta, che funge da garanzia di natura commerciale. In sostanza, la banca si impegna a intervenire finanziariamente nel caso in cui il cliente non adempia alle sue obbligazioni commerciali, garantendo così al terzo soggetto il pagamento richiesto. Questo strumento permette al cliente di ottenere credito e di affrontare transazioni commerciali con maggiore sicurezza, facilitando al contempo le operazioni commerciali tra le parti coinvolte.

SOGGETTI BENEFICIARI

Le agevolazioni sono destinate a soggetti privati, enti e organismi pubblici diversi dagli enti locali. Questo significa che sia aziende private che enti pubblici, ad esclusione degli enti locali, possono beneficiare dei vantaggi offerti dal bando.

TIPOLOGIA DI INTERVENTI AMMISSIBILI

Le garanzie richieste nell’ambito sportivo e culturale sono finanziabili attraverso questo programma. Queste includono, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, l’iscrizione a campionati professionistici, l’organizzazione di eventi internazionali, la partecipazione alle gare di aggiudicazione di concessioni, l’ottenimento di contributi pubblici anche in via anticipata, il mercato di compravendita di atleti e le garanzie in ambito audiovisivo. In sostanza, il finanziamento può essere utilizzato per garantire impegni finanziari e operazioni legate a varie attività nel settore sportivo e culturale.

ENTITA’ E FORMA DELL’AGEVOLAZIONE

L’importo della garanzia è determinato a discrezione del concedente, in linea con le politiche del credito adottate. L’agevolazione prevede i seguenti criteri:

  • Commissione annua o frazione di anno, calcolata sull’importo della fideiussione, con un minimo di 100 euro:
  • Per durate inferiori a 12 mesi, massimo 4,00%;
  • Per durate superiori a 12 mesi, massimo 5,00%.
  • Commissione d’escussione, anche parziale, fissata a 150 euro.
  • Spese di istruttoria pari a 200 euro.
  • Non sono previste spese per estinzione anticipata.
  • Spese di rinnovo stabilite in 150 euro.
  • Spese per testo non standard del 0,20% con un minimo di 100 euro.
  • Spese per atti aggiuntivi o modifiche/sostituzioni di 150 euro.
  • Eventuali spese notarili o altre spese richieste dalla banca beneficiaria saranno recuperate come spese vive.

SCADENZA

La scadenza del bando non è attualmente prevista.