Istituto per il credito sportivo. Bando “Mutuo messa a norma”. Finanziamento a tasso agevolato per adeguamento degli impianti sportivi alle normative vigenti.

FINALITA’

Il presente bando mira a promuovere l’accesso a mutui agevolati, senza limite di importo e con una durata massima di 20 anni, al fine di finanziare interventi volti all’adeguamento degli impianti sportivi alle normative attualmente in vigore. Tali interventi comprendono, tra gli altri, la rimozione delle barriere architettoniche e l’ottimizzazione della fruibilità e funzionalità delle vie di accesso e di uscita. L’obiettivo principale è quello di favorire la creazione di ambienti sportivi accessibili e sicuri, promuovendo al contempo la pratica dell’attività fisica e lo sviluppo della comunità locale.

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono beneficiare delle agevolazioni i soggetti di natura privatistica (escluse persone fisiche) ed Enti Pubblici diversi dagli Enti Locali.

TIPOLOGIA DI INTERVENTI AMMISSIBILI

Saranno considerati ammissibili i costi relativi alla realizzazione di interventi finalizzati all’abbattimento delle barriere architettoniche, nonché ai lavori di adeguamento degli impianti sportivi già esistenti alle normative statali o di altri soggetti della Pubblica Amministrazione. Inoltre, saranno considerate eleggibili le spese conformi alle normative stabilite dal CONI o dalle Federazioni Sportive Nazionali, che siano obbligatorie per la pratica sportiva o per la disputa di incontri agonistici. L’obiettivo è garantire che gli interventi finanziati promuovano l’accessibilità e la sicurezza degli impianti sportivi, nonché la conformità alle normative vigenti a livello nazionale e federale, al fine di favorire lo sviluppo dello sport e migliorare le condizioni per gli atleti e la comunità sportiva.

ENTITA’ E FORMA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione consiste in un mutuo con le seguenti condizioni:

  • Tasso Fisso: Il tasso d’interesse sarà determinato dall’IRS (Interest Rate Swap) della durata pari a quella del mutuo, con uno spread massimo del 3,80%.
  • Tasso Variabile: Il tasso d’interesse sarà determinato dall’Euribor, a cui sarà aggiunto uno spread massimo del 4,40%.
  • TAEG Fisso: Il Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) fisso è del 7,05% annuo, calcolato su un mutuo ipotecario di € 1.000.000 con durata di 15 anni e rate trimestrali alla francese. Il tasso fisso è del 7,42% annuo, calcolato sull’IRS a 15 anni del 15/02/2023 pari al 2,92% più uno spread del 4,50%.
  • TAEG Variabile: Il TAEG variabile è del 5,92% annuo, calcolato su un mutuo ipotecario di € 1.000.000 con durata di 15 anni e rate trimestrali alla francese. Il tasso variabile è del 5,68% annuo, calcolato sull’Euribor a 3 mesi del 15/02/2023 pari al 2,68% più uno spread del 3,00%.
  • Imposta Sostitutiva: È prevista un’imposta sostitutiva dello 0,25% sull’importo del finanziamento, da corrispondere all’atto dell’erogazione.
  • Contributi: Sarà applicato un contributo dello 1,20% per mutui fino a 20 anni, come specificato nel Piano Operativo del Fondo Contributi negli Interessi, vigente di volta in volta (si rimanda al Piano per ulteriori dettagli).

SCADENZA

La scadenza del bando attualmente non è prevista.