MASAF. Finanziamento a fondo perduto in sostegno alle imprese della filiera agroalimentare DOP e IGP. Anno 2024.

FINALITA’

Il bando si propone di finanziare una serie di interventi, sia a livello nazionale che internazionale, con l’obiettivo di:

a) Favorire e aumentare la commercializzazione dei prodotti agroalimentari riconosciuti con il marchio DOP (Denominazione di Origine Protetta) o IGP (Indicazione Geografica Protetta);

b) Promuovere azioni di informazione e divulgazione per migliorare la comunicazione riguardante l’origine, le proprietà, le caratteristiche e le qualità dei prodotti agroalimentari riconosciuti con il marchio DOP o IGP;

c) Sostenere iniziative volte allo sviluppo dei prodotti agroalimentari riconosciuti con il marchio DOP o IGP;

d) Favorire una maggiore rappresentanza dei Consorzi di tutela all’interno delle relative filiere produttive.

SOGGETTI BENEFICIARI

Gli enti abilitati a richiedere il contributo sono i seguenti:

Consorzi di tutela: Questi enti rappresentano e tutelano i prodotti agroalimentari certificati con Denominazione di Origine Protetta (DOP) o Indicazione Geografica Protetta (IGP). Hanno il compito di garantire l’origine e la qualità dei prodotti, nonché di promuoverli sul mercato nazionale e internazionale.

Associazioni temporanee di Consorzi di tutela: Si tratta di coalizioni temporanee formate da più Consorzi di tutela che si uniscono per realizzare progetti o iniziative specifiche. Queste associazioni consentono una collaborazione più stretta tra i Consorzi, facilitando lo scambio di conoscenze e risorse per il raggiungimento di obiettivi comuni.

TIPOLOGIE DI INTERVENTI AMMISSIBILI

Sono considerati ammissibili i seguenti tipi di spese per la realizzazione delle attività specificate:

a) Campagne di informazione: Queste possono includere spese per la progettazione e la diffusione di materiale informativo riguardante i sistemi delle denominazioni di origine e delle indicazioni geografiche. Ciò potrebbe comprendere la creazione di brochure, opuscoli, materiali educativi e siti web informativi.

b) Azioni di relazioni pubbliche e promozione: Queste spese possono coprire la produzione e la diffusione di materiale promozionale attraverso vari mezzi di comunicazione, sia tradizionali (come stampa, televisione, radio, affissioni pubblicitarie e merchandising) che digitali (tramite siti web, social media e altre piattaforme online). L’obiettivo è mettere in evidenza gli elevati standard dei prodotti agroalimentari, in particolare in termini di qualità, sicurezza alimentare o sostenibilità.

c) Partecipazione a fiere ed esposizioni: Queste spese possono includere il costo per l’affitto degli stand, la progettazione e la realizzazione di materiali promozionali, il trasporto e l’alloggio del personale, nonché altre spese logistiche necessarie per partecipare a fiere ed esposizioni nazionali ed internazionali.

d) Attività di divulgazione e formazione: Queste spese possono riguardare l’organizzazione di eventi, seminari, workshop o corsi di formazione rivolti agli operatori del settore della distribuzione e del canale HO.RE.CA. (Hotel, Ristoranti, Catering), con l’obiettivo di informarli e formarli riguardo ai prodotti designati da DOP o IGP e alla loro valorizzazione sul mercato.

e) Costi di sviluppo: Queste spese possono comprendere la ricerca e lo sviluppo finalizzati alla modifica dei disciplinari di produzione dei prodotti certificati, con l’obiettivo di migliorare la sostenibilità senza compromettere la tradizione. Ciò potrebbe includere la consulenza di esperti, la ricerca scientifica e la sperimentazione di nuove pratiche o tecnologie volte a migliorare la produzione dei prodotti DOP o IGP.

ENTITA’ E FORMA DELL’AGEVOLAZIONE

La dotazione finanziaria disponibile per questo programma è di €25.000.000,00.

L’agevolazione fornita si presenta sotto forma di un contributo in conto capitale, con i seguenti limiti:

  • Per i consorzi, il contributo non può superare i 300.000,00 euro.
  • Per le associazioni di consorzi, il contributo massimo è di 500.000,00 euro.

Inoltre, è importante notare che non è possibile richiedere un contributo inferiore a 60.000,00 euro.

SCADENZA

La scadenza per la presentazione delle domande di contributo è fissata per il 15 maggio 2024. È fondamentale rispettare questa data per garantire l’ammissibilità della domanda e la partecipazione al programma di finanziamento.