MASAF. Finanziamento a fondo perduto per valorizzare e promuovere i prodotti agroalimentari DOP e IGP.

a) sostenere ed incrementare la commercializzazione dei prodotti agroalimentari designati da una DOP o da una IGP;

b) sviluppare azioni di informazione e divulgazione per migliorare la comunicazione sull’origine, le proprietà, le caratteristiche e le qualità dei prodotti agroalimentari designati da una DOP o da una IGP;

c) sostenere azioni per lo sviluppo dei prodotti agroalimentari designati da una DOP o da una IGP;

d) incrementare la rappresentatività dei consorzi di tutela, all’interno delle pertinenti filiere produttive

Possono presentare domanda:

a) consorzi di tutela

b) Associazioni temporanee tra i consorzi di tutela.

Sono ammissibili:

  1. campagne di informazione, in particolare sui sistemi delle denominazioni di origine e delle indicazioni geografiche;
  2. azioni in materia di relazioni pubbliche, promozione e pubblicità veicolate attraverso i principali mezzi di comunicazione tradizionale (ad esempio, stampa, tv, radio, affissioni e merchandising) e i canali digitali (ad esempio, azioni web e new media tramite social network), che mettano in rilievo gli elevati standard dei prodotti agroalimentari, in particolare in termini di qualità, sicurezza alimentare o sostenibilità;
  3. partecipazioni a fiere ed esposizioni di rilevanza nazionale e internazionale;
  4. attività di divulgazione, informazione e formazione rivolta ad operatori del settore della distribuzione e del canale HO.RE.CA.;
  5. costi di sviluppo quale applicazione dei risultati della ricerca di base o di altre conoscenze, volti alla modifica dei disciplinari di produzione dei prodotti designati da DOP o IGP, che determinino, nel rispetto della tradizione, miglioramenti sotto il profilo della sostenibilità.

Le spese considerate come “costi di impianto e di ampliamento” sono autorizzate nei seguenti scenari:

  • Quando sono mirate a valorizzare le DOP e le IGP, e i relativi Consorzi di tutela sono stati riconosciuti da meno di 5 anni.
  • Quando sono dirette a potenziare la capacità operativa dei beneficiari per l’espansione verso nuovi mercati nazionali e/o internazionali dei prodotti agroalimentari DOP e IGP, e i Consorzi di tutela sono riconosciuti da più di 5 anni.

Può essere concesso un contributo a fondo perduto non superiore ad € 300.000,00 per singolo consorzio di tutela oppure non superiore ad € 500.000,00 per Associazioni temporanee tra consorzi di tutela.

Non può essere richiesto un contributo inferiore ad € 60.000,00.

In fase di attivazione.

Lascia un commento