Ministero del Lavoro. Contributo a fondo perduto a favore degli enti del terzo settore per l’aumento dei costi di energia elettrica e gas.

La misura “Contributo energia agli enti iscritti al registro del terzo settore” riconosce un contributo a fondo perduto per l’aumento dei costi di energia elettrica e gas naturale sostenuti nei primi tre trimestri del 2022 rispetto allo stesso periodo del 2021.

Possono beneficiare della misura:

– gli enti iscritti nel registro unico nazionale del terzo settore;

– le organizzazioni di volontariato (ODV) tuttora coinvolte nel processo di trasmigrazione;

– le associazioni di promozione sociale (APS) tuttora coinvolte nel processo di trasmigrazione;

– le organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS) iscritte nella relativa anagrafe;

– gli enti religiosi civilmente riconosciuti.

Saranno ammessi al contributo gli enti del Terzo settore che hanno subito un incremento dei costi energetici e gas naturale nei primi tre trimestri dell’anno 2022 rispetto al corrispondente  dell’anno 2021 pari o superiore al 20% e saranno rimborsabili fino ad un massimo dell’80%.

Le utenze oggetto della domanda devono essere intestate all’Ente richiedente o alla Pubblica Amministrazione che ha concesso l’immobile cui fanno riferimento. È comunque l’Ente richiedente che deve sostenerne il pagamento.

Le risorse complessivamente disponibili sono pari a 98,5 milioni di euro.

Il contributo a fondo perduto è calcolato applicando all’incremento del costo, al netto dell’IVA, una percentuale di riconoscimento così determinata:

 Percentuale di incremento del costo Percentuale di liquidazione
Pari al 100% o maggiore del 100%80% dell’incremento
Compresa tra il 99,99 % e l’80%70% dell’incremento
Compresa tra il 79,99 % e il 60%60% dell’incremento
Compresa tra il 59,99 % e il 40%50% dell’incremento
Compresa tra il 39,99 % e il 20% 40% dell’incremento

Il contributo non è riconosciuto per incrementi inferiori al 20%.

Il contributo può arrivare a un massimo di 30.000 euro per ogni richiedente.

Domande dalle ore 12.00 dell’8 novembre 2023 fino alle ore 12.00 del 12 dicembre 2023.

Lascia un commento