PNRR (M2C1) – Investimento 2.3 “Innovazione e meccanizzazione nel settore agricolo e alimentare” – sottomisura “ammodernamento dei frantoi oleari”

Concessione di contributi ad aziende agricole e imprese agroindustriali, titolari di frantoi oleari, che effettuano estrazione di olio extravergine di oliva, iscritte al portale dell’olio di oliva del SIAN per investimenti finalizzati alla sostituzione e all’ammodernamento degli impianti più obsoleti, con l’obiettivo di migliorare la sostenibilità del processo produttivo, ridurre la generazione di rifiuti e favorirne il riutilizzo a fini energetici.

Aziende agricole e imprese agroindustriali, titolari di frantoi oleari, che effettuano estrazione di olio extravergine di oliva, iscritte nel Portale dell’olio di oliva del Sistema Informativo Agricolo Nazionale (SIAN), secondo le disposizioni di cui ai decreti del Ministero n. 8077/2009 e n. 16059/2013, che hanno compilato il registro telematico di carico/scarico olio. Sono inclusi tra i beneficiari non solo le aziende agricole e le imprese agroindustriali ma anche le loro associazioni e cooperative.

I soggetti sopra individuati debbono:

  1. essere titolari di frantoi oleari che effettuano estrazione di olio extravergine di oliva: ai fini del
    presente bando tale requisito si ritiene soddisfatto se il richiedente ha effettuato estrazione di olio
    extravergine di oliva almeno in una delle ultime quattro campagne di molitura,
  2. essere iscritte nel portale dell’olio d’oliva del Sistema Informativo Agricolo Nazionale (SIAN), secondo
    le disposizioni di cui ai decreti del Ministero n. 8077/2009 e n. 16059/2013,
  3. essere in regola alla data del 03/08/2023 con gli adempimenti di registrazione delle produzioni di olio
    previsti dall’articolo 5 del DM MIPAAF 23 dicembre 20135
    (e ss.mm.ii.) curati tramite SIAN secondo
    le disposizioni stabilite dall’ICQRF d’intesa con AGEA,
  4. aver compilato il registro telematico di carico/scarico olio, come previsto dal DM MASAF n.
    N.0149582 del 31/03/2022,
  5. in caso di imprese agricole, essere agricoltori attivi ai sensi dell’articolo 9 del Reg. (UE) n. 1307/2013

Al momento della presentazione della domanda il progetto deve riguardare esclusivamente investimenti finalizzati alla sostituzione e all’ammodernamento degli impianti più obsoleti dei frantoi oleari con l’introduzione di impianti di molitura ed estrazione.

A tal proposito saranno ammissibili a finanziamento le sole tipologie di investimento di seguito riportate:

  1. Sostituzione e ammodernamento degli impianti di lavorazione, stoccaggio e confezionamento dell’olio extravergine di oliva e dei relativi sottoprodotti/reflui di lavorazione al fine di migliorare la performance ambientale soprattutto nella fase di produzione e gestione di sanse ed acque di vegetazione.
  2. Ammodernamento/ampliamento di fabbricati nella misura strettamente necessaria all’introduzione di nuovi impianti e tecnologie e nel rispetto del principio DNSH.
  3. Spese generali, come onorari di architetti, ingegneri e consulenti, compensi per consulenze in materia di sostenibilità ambientale ed economica.
    Tutte le suddette spese generali sono ammesse esclusivamente se supportate da elaborati progettuali in cui sia stata apposta la firma e il timbro di un professionista abilitato.

La presentazione delle domande terminerà il 15/01/2024 ore 13.00.

Lascia un commento