PSR 2023-2027. Intervento SRD12. Finanziamento a fondo perduto in sostegno a investimenti per la prevenzione dei danni alle foreste.

FINALITA’

Il bando mira a promuovere interventi di prevenzione per preservare la salute del patrimonio forestale e proteggerlo da calamità naturali, avversità atmosferiche e eventi catastrofici, tra cui incendi, dissesto idrogeologico, tempeste e inondazioni.

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono beneficiare delle agevolazioni i proprietari, possessori, pubblici o privati, e loro associazioni, nonché altri soggetti ed enti di diritto, pubblico o privato, e loro associazioni, titolari della superficie forestale. Inoltre, altri soggetti ed enti di diritto, pubblico o privato, e loro associazioni, individuati o delegati dai titolari della superficie forestale per la realizzazione di iniziative anche a titolarità regionale, possono altresì usufruire dei benefici previsti.

TIPOLOGIA DI INTERVENTI AMMISSIBILI

Il sostegno è finalizzato a coprire le spese necessarie per realizzare:

A. Interventi selvicolturali di prevenzione per migliorare la resistenza, la resilienza e l’adattamento al cambiamento climatico dei popolamenti forestali e garantire la conservazione ambientale degli ecosistemi.

B. Interventi di gestione, come la diversificazione dei soprassuoli forestali, la ripulitura del sottobosco, la creazione di viali parafuoco o tagliafuoco e fasce antincendio, sia nelle aree di interfaccia che nelle zone ricolonizzate da vegetazione forestale in successione ecologica, nonché interventi nel reticolo idrografico.

C. Miglioramento, adeguamento e realizzazione di opere, inclusa la viabilità forestale e silvo-pastorale e altre infrastrutture funzionali alla prevenzione e alla lotta attiva agli incendi e al dissesto idrogeologico.

D. Interventi per consolidare, sistemare e regolare il reticolo idraulico, la captazione e il drenaggio delle acque superficiali, utilizzando anche tecniche di ingegneria naturalistica o di bioingegneria forestale.

E. Interventi per sistemare i versanti soggetti a valanghe, frane e smottamenti, nonché le scarpate stradali di accesso o penetrazione ai boschi, anche mediante tecniche di ingegneria naturalistica o di bioingegneria forestale.

ENTITA’ E FORMA DELL’AGEVOLAZIONE

La dotazione finanziaria assegnata per il presente intervento è di 7.000.000,00 euro.

Il massimale stabilito in termini di contributo pubblico per singolo beneficiario è di 500.000,00 euro.

L’intensità di aiuto è pari al 100% della spesa ammissibile.

SCADENZA

La scadenza per la presentazione delle domande è fissata per il 26 settembre 2024, alle ore 13:00.