SEZIONE ”ORDINARIA” FONDO “NUOVO CREDITO” PER LE IMPRESE (FNC-ORD) A VALERE SULL’AZIONE 1.3.5 DEL PR FESR 2021-2027 MARCHE

FINALITA’

Il Fondo Nuovo Credito (FNC-ORD) opera attraverso:

  • Fondo di riassicurazione su garanzia di primo grado;
  • Abbuono di commissioni di garanzia;
  • Contributo interessi;

Il rilascio di riassicurazione copre le esposizioni garantite dai Consorzi di garanzia collettiva fidi (Confidi – ex art. 13 del decreto legge 30 settembre 2003, n. 269, convertito nella legge 24 novembre 2003, n. 326), alle Micro- Piccole-Medie Imprese e lavoratori autonomi, a sostegno dei prestiti che sono stati deliberati ed erogati e delle operazioni finanziarie i cui contratti sono stati sottoscritti, purchè gli interventi delle imprese non siano materialmente completati o realizzati completamente alla data di presentazione della domanda al Confidi convenzionato. All’operazione di riassicurazione è associato il sostegno in forma di sovvenzione per l’abbattimento del costo della garanzia per l’accesso al prestito e un contributo in conto interessi a copertura di parte della quota degli interessi applicati dalla banca al prestito.

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono ottenere le agevolazioni del Fondo le imprese e i lavoratori autonomi operativi nella Regione Marche in possesso dei requisiti previsti nel Regolamento per lo strumento finanziario FONDO “NUOVO CREDITO – SEZIONE ORDINARIA”.

TIPOLOGIE DI INTERVENTI AMMISSIBILI

Il Fondo sostiene:

  1. Investimenti in beni materiali e immateriali, non materialmente
    completati o pienamente attuati alla data di presentazione della
    domanda al Confidi convenzionato;
  2. Capitale circolante, anche non legato a progetti di investimento.
    Di seguito le caratteristiche dell’agevolazione:

A. Strumento finanziario:
Fondo di riassicurazione su garanzia Confidi di 1° grado a fronte di
finanziamento bancario rateale sottostante

i. Importo finanziamento per singola operazione:

  1. Minimo: € 15.000,00
  2. Massimo: € 200.000,00

ii. Percentuale garanzia 1° grado massima:

  1. In assenza di riassicurazione del Fondo Centrale di
    Garanzia: 80%;
  2. In presenza di riassicurazione del Fondo Centrale di
    Garanzia: 70%;

iii. Percentuale garanzia Fondo riassicurazione:

  1. In assenza di riassicurazione del Fondo Centrale di
    Garanzia: 70%;
  2. In presenza di riassicurazione del Fondo Centrale di
    Garanzia: 10%;

iv. Durata massima finanziamento: 96 mesi.

B. Contributo in c/interessi e oneri intermediario finanziario
Il contributo è pari alla somma delle sottostanti voci:


B.1 Interessi: i. la sovvenzione prevede una riduzione del TAN fino a un
massimo del 4% (riduzione di 400 bp), con un massimale di €
10.000,00;

ii. in caso di TAN inferiore al numero di punti base di cui al punto
precedente, la riduzione è limitata al TAN stesso;

iii. interessi a tasso fisso, nel rispetto del principio degli Aiuti
trasparenti (Reg. UE 2831/2023 art. 4 comma 1 e Reg. UE
651/2014, art. 5, comma 1)

iv. calcolo della sovvenzione in linea con la Comunicazione della
Commissione relativa alla revisione del metodo di fissazione
dei tassi di riferimento e di attualizzazione (2008/C 14/02)

B.2 Oneri Confidi 1° grado:
v. La sovvenzione è pari al 100% sia della Commissione di
garanzia del Confidi di 1° grado (la Commissione di garanzia
deve essere fissata obbligatoriamente allo 0,60% annuo
dell’importo nominale della garanzia di 1° grado), sia degli altri
oneri del Confidi di 1° grado, ad esclusione di quelli
potenzialmente recuperabili dall’impresa (quote/cauzioni e
similari);


vi. In ogni caso la sovvenzione, come calcolata al punto
precedente, non deve eccedere l’importo di € 5.000,00 e gli
oneri applicati dal Confidi di 1° grado (al netto di quelli
potenzialmente recuperabili dall’impresa) non possono
superare l’importo della sovvenzione, come calcolata al punto
precedente.

ENTITA’ E FORMA DELL’AGEVOLAZIONE

La dotazione iniziale di risorse finanziarie assegnata agli interventi di sostegno
è pari a complessivi 20 milioni di euro, comprensiva dei costi di gestione dovuti
al Gestore che ammontano a € 782.280,00 per i 48 mesi, nell’ambito del
programma FESR Marche:

  • Azione 1.3.5 – Innovazione finanziaria delle PMI;
  • Intervento 1.3.5.1 – Interventi per migliorare l’accesso al credito delle
    imprese tramite strumenti finanziari
    Le risorse finanziarie potranno essere incrementate da eventuali ulteriori
    stanziamenti assegnati da Regione Marche sia a valere su risorse regionali sia
    nell’ambito di risorse dei fondi SIE.

DOMANDE

Le domande potranno essere presentate a partire dal 29/01/2024 fino al 09/01/2028. La durata dello strumento è di 48 mesi.