Finanziamento a fondo perduto in sostegno allo sviluppo delle infrastrutture verdi in ambito non urbano.

L’intervento ha lo scopo di proteggere la varietà di vita sulla Terra, chiamata biodiversità. Per fare ciò, si vogliono compiere azioni che aiutino a mantenere e ripristinare l’equilibrio naturale degli ambienti presenti nei siti designati come parte della Rete Natura 2000.

Queste azioni sono state definite dalla Regione Marche, seguendo le indicazioni della Direttiva 92/43/CEE, chiamata anche Direttiva Habitat. Sono state messe in atto nel Quadro delle azioni prioritarie (PAF Marche), approvato tramite una delibera regionale numero 1361/2021.

Questo piano include anche misure per proteggere e migliorare le zone naturali, escluse le aree cittadine, quando queste contribuiscono alla coerenza ecologica della Rete Natura 2000.

Scopri di più ...
Questo elemento è stato inserito in News. Aggiungilo ai segnalibri.